RC Line

Riccardo Cammarota, fondatore di RC Line, non ha dubbi: secondo la sua esperienza, Wildix è l’unico Vendor in ambito UC&C che ascolta realmente i propri Partner.

E sicuramente, in più di 20 anni di attività ne ha viste di cose: dopo aver studiato in un piccolo laboratorio di Ravenna che si occupava di manutenzione di impianti telefonici, Riccardo decide di mettersi in proprio, e di fondare RC Line: era il 1993.

Passione, impegno e dedizione supportano la crescita di questa piccola realtà di Faenza, in provincia di Ravenna, inizialmente gestita da Riccardo con l’aiuto di suo padre.

RC Line non ha mai smesso di crescere: oggi è formata da 11 professionisti che credono nel futuro e nell’innovazione.

Riccardo ha sempre avuto una visione chiara del futuro: già nel 2009 cercava un sistema VoiP innovativo, una soluzione facile da programmare e semplice da usare per l’utente finale, le PMI del territorio a cui RC Line si rivolge.

Ma non cercava solo alta tecnologia e qualità del prodotto: voleva un supporto ed un rapporto umano con il Vendor.

Per 10 anni, fino al 2008, siamo stati Partner Bosch; poi, in seguito all’acquisizione da parte di Avaya, molte cose sono cambiate, l’assistenza clienti è peggiorata, e è venuta a mancare quella relazione umana e personale che per noi è fondamentale. Quando nel 2009 ho conosciuto Wildix, non ho avuto dubbi: era il Vendor che cercavamo.”

Riccardo e il suo team scelgono quindi di puntare su Wildix, e la scelta si è rivelata vincente.

In primis perchè ai suoi clienti piacciono le features e i servizi dei sistemi Wildix: la completezza del prodotto, la semplicità d’utilizzo e l’integrazione con altri Software o soluzioni che hanno già in uso in azienda sono i tre grandi vantaggi che i clienti di RC Line hanno sin da subito percepito.

In secondo luogo, per il rapporto che si è instaurato tra Riccardo e il suo team con le persone di Wildix e con i tanti Partner che compongono l’ecosistema. “Nonostante si tratti di una grande azienda, in Wildix ho i miei punti di riferimento, un’assistenza attenta e rapida, anche in caso di emergenze.” E sull’ecosistema, aggiunge “Non credo esistano altre realtà in cui c’è questa forte collaborazione tra i Partner di un ecosistema. Ci confrontiamo e ci supportiamo, con integrazioni o consigli riguardo installazioni e strategie.”

Pensando al futuro, Riccardo ha le idee molto chiare. Convertire il 50% del proprio fatturato in OPEX (modello adottato da poco, e che sta già dando i suoi frutti: le ultime 3 trattative si sono concluse con la stipulazione di un contratto di manutenzione di 5 anni e di un servizio as a service), continuare a proporre la soluzione Wildix, cominciare a mettere in piedi strategie e iniziative di Marketing e Comunicazione, oltre che Sales, e cambiare sede.

Riccardo mostra sicurezza quando parla di Wildix, e non ha dubbi: “La mia vita è cambiata negli ultimi 3 anni, e non  solo quella lavorativa ma anche quella personale: sono più sereno, ho organizzato e strutturato al meglio il mio team, responsabilizzando i singoli professionisti che lavorano con me ogni giorno, e questo anche grazie all’adozione del modello OPEX. La mia scelta continua a ricadere su Wildix, perchè è un’azienda giovane che investe continuamente in ricerca e sviluppo e che crede fermamente nel rapporto tra le persone, e questa cosa si nota vedendo il supporto tecnico e Sales che riceviamo. Come imprenditore, voglio affidarmi a un Brand che possa supportarmi e portarmi ai vertici del mercato nei prossimi anni, e credo che Wildix sia l’ unico brand a dare questa certezza in termini di ricerca, di espansione, di qualità del prodotto, di promesse mantenute, di relazioni umane e di fiducia

condividi